Ultimo aggiornamento06:48:41 AM GMT

Sei qui: Sport Articoli

Articoli

Luca Coati vince allo sprint a Bubano nel 100° anniversario Antonio Placci

E-mail Stampa PDF

Coppa Placci - CoatiCoati con la maglia della Nazionale Italiana vince la prima gara stagionale organizzata dal gruppo ExtraGiro

È Luca Coati, con la maglia della Nazionale Italiana, a vincere in volata a Bubano di Mordano (Bo) il 100° anniversario Antonio Placci, prima gara stagionale organizzata da ExtraGiro, il gruppo organizzativo nato dalla collaborazione tra la Nuova Ciclistica Placci 2013 presieduta da Marco Selleri e Communication Clinic di Marco Pavarini.
Per il velocista veronese, classe 1999, è il primo successo stagionale dopo il secondo posto inaugurale alla Firenze-Empoli (nel 2021 veste i colori del Team Qhubeka). Coati, in maglia Azzurra a Bubano di Mordano (Bo) essendo tra i convocati dal Coordinatore Squadre Nazionali Davide Cassani, su indicazione del Commissario Tecnico Marino Amadori, ha preceduto allo sprint i due portacolori del team Petroli Firenze Hopplà Don Camillo, Tommaso Nencini (2°) e Gregorio Ferri (3°).

Dopo aver rilanciato il Giro d'Italia U23, contribuito alla ripartenza del ciclismo in Italia a luglio 2020 e realizzato l'impresa di organizzare i Campionati del mondo di ciclismo professionistico su strada in soli 21 giorni, il gruppo ExtraGiro con questa veloce gara in circuito ha dato il via a un ricco calendario di gare che proseguirà domenica 18 aprile, collaborando con AWC Event per l'organizzazione del Trofeo Città di Meldola. A seguire, Strade Bianche di Romagna (20 aprile) e Giro di Romagna per Dante Alighieri (22-25 aprile).

LA CRONACA - Il 100° Anniversario di Antonio Placci, gara per Elite e Under 23 a Bubano di Mordano, si è corso su un circuito di 7,1 km da ripetere 19 volte per un totale di 134,9 km. Una corsa intitolata ad Antonio Placci: era un giovane corridore emergente di Bubano, 22enne nel 1921, quando perse la vita in un incidente in sella alla sua bici. A lui è stata intitolata in passato la Coppa Placci, classica italiana per ciclisti professionisti organizzata per tanti decenni dall'US Imolese.

Il 100° anniversario Antonio Placci organizzato da ExtraGiro ha visto la collaborazione congiunta di due società sportive locali: Nuova Ciclistica Placci 2013, presieduta da Marco Selleri, e Placci Bubano Mordano, presieduta da Marco Federici. Importante il supporto degli sponsor locali BCC della Romagna Occidentale, Barzanti e Emmegi.

Erano 192 gli atleti iscritti, ben 188 i partenti per una gara che ha visto tanti tentativi di fuga, ma nessuno è mai riuscito a raggiungere più di poche centinaia di metri di vantaggio, complice anche l'altissima andatura impressa in testa al gruppo fin dalle fasi iniziali. Inevitabile lo sprint di gruppo, che ha visto la vittoria dell'azzurro Luca Coati su Nencini e Ferri.

DOMENICA 18 APRILE, TROFEO CITTA' DI MELDOLA - Si continua domenica 18 aprile con un altro dei numerosi appuntamenti di aprile in Emilia-Romagna. Gra molto impegnativa, con partenza e arrivo a Meldola. Il via alle ore 14, mentre il traguardo è previsto indicativamente tra le 17.15 e le 17.40.

Ad organizzare la gara, con la collaborazione di ExtraGiro, è AWC Event, il gruppo di Academy Woman Cycling coordinato dal presidente Andrea Silvagni e dal team manager Fausto Nanni che nel 2021 si dedica all'attività organizzativa in vista del ritorno nel 2022 all'attività agonistica, dopo 12 anni di attività con team di ciclismo femminile giovanile che hanno portato in dote un campionato europeo, ventuno titoli italiani e svariati riconoscimenti in campo nazionale e internazionale.

Info sulla gara: https://www.extragiro.it/trofeo-citta-di-meldola-la-gara/

IL GRUPPO EXTRAGIRO - ExtraGiro, il gruppo organizzativo coordinato da Marco Selleri e Marco Pavarini (Nuova Ciclistica Placci 2013 - Communication Clinic), ha messo al centro delle proprie attività la bicicletta come motore di sviluppo e di rilancio per i territori e per il turismo sostenibile. Oltre a un ricco calendario agonistico che parte con il 100° anniversario di Antonio Placci e comprende Trofeo Città di Meldola, Strade Bianche di Romagna, il Giro di Romagna per Dante Alighieri (22-25 aprile), il Giro d'Italia Giovani Under 23 (3-12 giugno) e i Campionati italiani di ciclismo Elite uomini in linea e Donne e Uomini Elite e Donne Junior a cronometro (18-20 giugno), tra i progetti di ExtraGiro figurano anche la formazione sul tema del mobility management, forniture di flotte e-bike, percorsi di valorizzazione delle piste ciclabili e l'app Museo Digitale Diffuso del Ciclismo (MDD), nato dalla volontà di salvaguardare il patrimonio narrativo ed immateriale del ciclismo.

Ordine d'arrivo 100° anniversario Antonio Placci:

1. Luca Coati (Nazionale Italiana) km 134,9 in 2h53'30" alla media di 46,651 km/h
2. Tommaso Nencini (Petroli Firenze-Hopplà-Don Camillo)
3. Gregorio Ferri (Petroli Firenze-Hopplà-Don Camillo)
4. Carlo Alberto Giordani (Biesse Arvedi)
5. Cristian Rocchetta (General Store Essegibi F.lli Curia)
6. Alessio Portello (Zalf Euromobil Désirée Fior)
7. Andrea Biancalani (Gragnano Sporting Club)
8. Nicolas Gomez Jaramillo (Colpack Ballan)
9. KALABA Dusan Kalaba (Northwave-Siatek-Olmo)
10. Stefano Di Benedetto (Work Service Group Dynatek Vega)

Redazione

Una nuova luce sulla stagione della Androni Giocattoli - Sidermec con l'invito alla Corsa Rosa

E-mail Stampa PDF

Androni Giocattoli - Sidermec«A seguito della rinuncia della Vini Zabù a partecipare al Giro d'Italia, Rcs Sport comunica che una delle tre wild card viene assegnata all'Androni Giocattoli – Sidermec». È stata la notizia che dà una luce diversa alla stagione dell'Androni Giocattoli Sidermec che sarà dunque alla partenza della massima corsa a tappe nazionale al via da Torino l'8 maggio prossimo, come annunciato proprio da Rcs nel breve comunicato ufficiale.

Sulla wild card arriva anche il commento del team manager di Androni Giocattoli Sidermec Gianni Savio: «Ringraziamo Rcs Sport per aver considerato il nostro merito sportivo e averci invitato al Giro d'Italia dove, come abbiamo sempre fatto, daremo il meglio di noi stessi per offrire intense emozioni a tutti coloro che ci seguono e che ci hanno sempre dato il loro sostegno e incoraggiamento».

Redazione

News: Giro d'Italia, Androni Giocattoli – Sidermec sostituirà la Vini Zabù

E-mail Stampa PDF

Androni - SidernecA seguito della rinuncia della Vini Zabù a partecipare al Giro d'Italia, RCS Sport ha comunicato che una delle tre wild card viene assegnata all'Androni Giocattoli – Sidermec.

Una notizia che fare felici, oltre che il Team, i tantisimi tifosi che da anni seguono Androni Giocattoli - Sidermec.  

Redazione

La Strade Bianche di Romagna torna con un nuovo spettacolare percorso nella Valle del Conca

E-mail Stampa PDF

Strade Bianche di Romagna U23 - 2018Strade Bianche di Romagna torna in calendario nel 2021 e lo fa in grande stile, spostandosi da Mordano alla Valle del Conca per un percorso inedito e suggestivo, che presenta oltre 2.300 metri di dislivello e, tra sterrato, pendenze fino al 15% e terrazze panoramiche sugli Appennini e sul Mare Adriatico, si candida subito a diventare un punto di riferimento per il ciclismo italiano in un territorio a tradizione contadina, poco contaminata dallo sviluppo industriale, splendida per i cicloturisti e a pochi chilometri dalla funzionale rete di Bike Hotel sorti negli ultimi vent'anni in Romagna.

L'edizione 2021 di Strade Bianche di Romagna per Elite e Under 23 si correrà martedì 20 aprile: il percorso di 136,2 km, con partenza e arrivo a Mondaino, toccando tutti gli otto Comuni della Valconca, la valle più a Sud della Romagna, è stato presentato venerdì 9 aprile con gli interventi (online) di Davide Cassani (CT Nazionale e Presidente APT Servizi), Chiara Astolfi (direttore Visit Romagna), Marino Amadori (CT Nazionale U23), Marco Selleri e Marco Pavarini (direttori ExtraGiro) e con il coinvolgimento del territorio e dei Comuni della Valconca: Mondaino, che ospita partenza e arrivo (intervento sindaco Marco Giorgi), Gemmano, Montefiore Conca, Montegridolfo, Montescudo - Monte Colombo, Morciano di Romagna, Saludecio e San Clemente. Suggestive le immagini evocate dal video del sopralluogo del percorso in bicicletta di Davide Cassani.

IL PERCORSO - La gara prenderà il via da Mondaino alle 12.30 per concludersi indicativamente tra le 16 e le 16.20. In gara circa 190 atleti per 38 squadre, tra cui la Nazionale Italiana del CT Marino Amadori e tre team stranieri. I primi 80 km del percorso consentiranno di toccare tutti i Comuni della Valconca, affrontando anche le salite che portano verso Monte Colombo e Montescudo. Dopo 50 km si affronta il primo tratto di sterrato, nel Comune di Gemmano, poi si torna a salire verso Montefiore Conca (km 60), il cui castello fa da punto di rifermento visivo mentre si sale fino al 13% di pendenza.
Si va così ad affrontare un circuito di 38 km circa da ripetere due volte, con due tratti in sterrato: il primo è a Morciano di Romagna, 2 km pianeggianti sul percorso ciclabile che costeggia il fiume Conca, che nasce dal Monte Carpegna, la salita amata da Marco Pantani: un territorio che non può sfuggire al proprio destino e alla propria vocazione ciclistica. L'altro tratto in sterrato del secondo circuito, via dei Mandrioli, è invece in salita, con ripide pendenze che potrebbero far selezione al secondo passaggio, quando mancheranno solo 12 km al traguardo. A 5 km dall'arrivo, a Montegridolfo, si sale ancora per due chilometri, con pendenze attorno al 10% che arrivano al 15% nel muro finale; poi si scende per 100 metri ma si torna immediatamente a salire verso l'arrivo di Mondaino negli ultimi km di gara; i 300 metri che precedono il traguardo, poi, sono in leggera salita e sul pavè.

ORGANIZZAZIONE - Ad organizzare la gara è ExtraGiro, gruppo organizzativo coordinato da Marco Selleri e Marco Pavarini (Nuova Ciclistica Placci 2013 - Communication Clinic) che ha messo al centro delle proprie attività la bicicletta come motore di sviluppo e di rilancio per i territori e per il turismo sostenibile. Oltre a un ricco calendario agonistico che comprende il Giro di Romagna (22-25 aprile), il Giro d'Italia Giovani Under 23 (3-12 giugno) e i Campionati italiani di ciclismo Elite uomini in linea e Donne e Uomini Elite e Donne Junior a cronometro (18-20 giugno), tra i progetti di ExtraGiro figurano anche la formazione sul tema del mobility management, forniture di flotte e-bike, percorsi di valorizzazione delle piste ciclabili e l'app Museo Digitale Diffuso del Ciclismo (MDD), nato dalla volontà di salvaguardare il patrimonio narrativo ed immateriale del ciclismo.

Scopri più info sulla corsa: https://www.extragiro.it/strade-bianche-di-romagna-la-gara/

Vedi il percorso in 3D: www.youtube.com/watch?v=AOoyXckM3iw

Redazione

Ciclismo U23. Persico vince a Civitanova Marche il Gran Premio industria

E-mail Stampa PDF

DAVIDE PERSICO - MACERATAGrande vittoria per Davide Persico a Civitanova Marche nel Gran Premio industria, a Macerata, che ha colto il suo secondo successo personale ed il 7°  stagionale per il Team Colpack Ballan. Persico con uno sprint, concluso a braccia alzate, ha preceduto Gregorio Ferri, della Petroli Firenze Hopplà Don Camillo, e Manuel Pesci del Team Malmantile.

DICHIARAZIONI:

"Dopo un periodo non al massimo dal punto di vista fisico, ha dichiarato Persico, sono tornato a vincere. Diciamo che non pensavo al successo perché il nostro uomo di punta oggi era Samuel Quaranta. Dovevo tirare la volata a Samuel, ma ai 500 metri dall'arrivo non ci siamo trovati per via di una caduta. Sono molto contento per il successo di oggi che dedico a Beppe Colleoni e alla famiglia Ballan. Il mio prossimo obiettivo è ora il GP della Liberazione a Roma".

ORDINE D'ARRIVO
km 105 in 2h 15' media/h 46.667

1 PERSICO Davide Colpack Ballan
2 FERRI Gregorio Petroli Firenze Hopplà Don Camillo
3 PESCI Manuel Team Malmantile
4 ROCCHETTA Cristian General Store Essegibi F.lli Curia
5 ARIOLI Federico Gallina Ecotek Colosio
6 PENCEDANO Nicolò MG. K-Vis VPM
7 MORO Stefano Biesse Arvedi
8 BELLONI Manuel Gallina Ecotek Colosio
9 PIRRO Francesco Maltinti Lampadari BCC
10 FABBRI Giulio Polisportiva Tripetetolo

Oltre alla vittoria di Persico,  da sottolineare l'ottima prova di Davide Boscaro, sul podio della Vicenza Bionde dove si è piazzato al 3° Posto.

Redazione

Ciclismo U23. Un super Ayuso fa il bis al Giro del Belvedere

E-mail Stampa PDF

Ayuso Giro del BelvedereLo spagnolo del Team Colpack Ballan "cannibale" 2 vittorie in 2 giorni

Era dal 2001 che non si vedeva nulla del genere con Trofeo Piva e Belvedere in sequenza. Lo spagnolo Juan Ayuso mette a segno una fantastica doppietta e porta a 6 i successi del Team Colpack Ballan in questo avvio di stagione (Persico, Quaranta, Gomez, Umbri e 2 di Ayuso).

Il catalano, al primo anno nella categoria, ha attaccato sul GPM di Montaner, rompendo il gruppo e distanziando di qualche secondo il plotoncino regolato da Viktor Potocki (Ljubljana Gusto Santic) su Alexandre Balmer (Groupama-FDJ). Per Ayuso è una doppietta storica, che prima di lui era riuscita solo a Yaroslav Popovich nel 2001.

"Ho avuto una grande squadra, dichiara Ayuso, voglio citare i miei compagni come Gidas Umbri che nel finale mi ha supportato con Alessandro Verre. Sono stati fantastici, mi hanno portato con facilità nella giusta posizione prima di partire con la mia azione decisiva".

Chiediamo ad Ayuso come alla partenza sia stato accolto dal gruppo dopo la vittoria di ieri:
"Sicuramente ora c'à più rispetto per me e sono molto felice di quanto siamo riusciti a fare. Grazie Colpack Ballan, grazie Beppe Colleoni e famiglia Ballan".

Dall'ammiraglia i commenti dei i DS Gianluca Valoti e Flavio Miozzo: "Guidare un ragazzo come Ayuso è un piacere. Si tratta di un atleta che ha delle doti anaerobiche fuori dal comune. Più la corsa è dura e più va forte. Avevamo pianificato l'azione e lui è stato bravo a partire al momento concordato, scollinando con 12" che ha praticamente mantenuto fino al traguardo. Ha inoltre saputo gestire la situazione. Noi ci speravamo e i ragazzi ci tenevano a far bene lavorando compatti. Si vede che l'intesa sta crescendo".

ORDINE D'ARRIVO

1. Juan Ayuso (Colpack Ballan) 3h56'18"
2. Viktor Potocki (Ljubljana Gusto Santic) +0'14"
3. Alexandre Balmer (Groupama-FDJ) "
4. Valentin Paret-Peintre (Ag2r-Citroen) +0'20"
5. Antoine Raugel (Groupama-FDJ) "
6. Asbjorn Hellemose (Velo Club Mendrisio) "
7. Michael Hessmann (Jumbo-Visma Dev.) "
8. Andrea Pietrobon (CTF) "
9. Henok Mulueberhan (Team Qhubeka) +0'32"
10. Francesco Parravano (Aran Cucine Vejus) "

( Credit photo: Rodella )

Redazione

Ciclismo U23. Juan Ayuso ai meno 20 dall'arrivo saluta tutti e vince il Trofeo Piva

E-mail Stampa PDF

Juan Ayuso Trofeo PivaQuinta vittoria di stagione per il Team Colpack Ballan che sul traguardo di Col San Martino (TV) vede vincere lo spagnolo Juan Ayuso nel Trofeo Piva gara internazionale. Un successo che avrebbe potuto essere arricchito da un piazzamento di prestigio di Alessio Martinelli caduto rovinosamente a pochi chilometri dalla conclusione. Per lui molte escoriazioni ed un periodo di riposo.

Il corridore iberico, che è al primo anno nella categoria U23, ha dato una prova di forza impressionante staccando gli avversari a 20 chilometri dall'arrivo sulla salita di Combai concludendo i 178 km in 4h :34':10". Alle spalle dello spagnolo, a oltre 1' di distacco hanno completato il podio Luca Colnaghi (Trevigiani Campana Imballaggi) e Antonio Puppio (Team Qhubeka).

"Ho fatto una cronometro individuale – afferma un sorridente Ayuso – e sono molto felice di quello che abbiamo realizzato come team. La mia dedica va infatti ai miei compagni che mi hanno supportato al meglio. Col loro anche lo staff che mi ha accolto in modo eccezionale in questi mesi in Italia, a patron Beppe Colleoni e alla famiglia Ballan. Domani spero di replicare al GP Belvedere".

Raggiante  Flavio Miozzo che ha guidato il Team Colpack Ballan con Gianluca Valoti.
"Avevamo programmato tutto bene e Ayuso era il faro della corsa e nel finale duro ha sempre guadagnato. Il team si è mosso alla grande con Alessio Martinelli e Alessandro Verre. Peccato per la caduta di Martinelli. Miozzo svela un aneddoto da ciclismo eroico: Solo un corridore, a mia memoria, è riuscito in questa doppietta Piva – Belvedere, il russo Jaroslav Popovych. Speriamo che Ayuso sappia eguagliarlo".

Tocca infine ad Antonio Bevilacqua commentare questa giornata trionfale: "Da come avevamo visto il ragazzo alla Coppi e Bartali ci aspettavamo un bel risultato. Il percorso era duro e Ayuso teneva moltissimo al successo. Anche in quest'occasione vorrei ribadire che si tratta del 5° successo con 5 differenti corridori: Persico, Quaranta, Umbri, Gomez e Ayuso. Un gruppo veramente forte e compatto".

ORDINE D'ARRIVO
1. Juan Ayuso (Colpack) 4h34'10" - 178 km
2. Luca Colnaghi (Trevigiani Campana Imballaggi) +1'03"
3. Antonio Puppio (Team Qhubeka) "
4. Gabriele Benedetti (Zalf Euromobil) +1'05"
5. Jacopo Menegotto (General Store) "

( Credi photo: Rodella )

Redazione

Team Colpack Ballan, 4^ vittoria con Gidas Umbri a Valenza

E-mail Stampa PDF

Arrivo UmbriTarozzi tenta il colpo da finisseur, raggiunto negli ultimi metri

4^ vittoria di stagione per il team Colpack Ballan. Il nuovo successo arriva grazia a Gidas Umbri che si è imposto nella prima edizione del Gran Premio Città di Valenza per Elite e Under 23 sulla distanza di 143 km corsi a 43,370 di media. 196 i concorrenti al via.

Umbri ha battuto Manuele Tarozzi (InEmiliaRomagna) e Matteo Furlan della Iseo Serrature Rime Sias. Quarto Simone Raccani (Zalf Fior), quinto lo spagnolo Serrano pure lui della formazione Iseo.

E' lo stesso corridore di origini lituane, subito dopo l'arrivo, che racconta tutte le sue emozioni e le fasi salienti di gara.

"Un successo da gustare come un gelato - racconta il vincitore - da dedicare alla mia famiglia, a Beppe Colleoni e alla famiglia Ballan. Oggi avrei pagato volentieri i 400 euro di multa per la zona rossa pur di avere i miei cari qui sul traguardo. Una grande soddisfazione. Si tratta del mio primo successo nella categoria Under 23".
Il corridore racconta anche le difficoltà: "Ogni giro avevamo una salita da affrontare, ogni giro 1,5 km di ascesa impegnativa. Devo dire che nelle ultime 2 ho dovuto stringere i denti per rimanere agganciato al gruppo di testa, ma poi il risultato è arrivato".

Decisivi gli ultimi mille metri. "E' partito Tarozzi del team In Emilia Romagna e non mi sono fatto prendere dal panico anche se ad un certo punto sembrava che ce la facesse. Negli ultimi 300 metri ho accelerato con convinzione riuscendo a superarlo. Di fatto si è trattato di uno sprint molto nervoso con 2 curve finali e un rettilineo in leggera salita".

Umbri racconta di essersi sentito bene sin dal mattino. "Quando mi sono alzato ho capito di essere in buona forma e volevo lottare per vincere. Me lo sentivo che si poteva far saltare il banco".

Bevilacqua: Tocca ad Antonio Bevilacqua commentare la corsa: "Avevo chiesto a Umbri di osare con un tocco di fantasia, lui arriva dalle gare in Croazia e dalla Coppi e Bartali dove si era fermato per rifiatare. Aveva lavorato bene e la sua condizione è in crescendo. La prova è stata dura fin da subito, i team hanno provato ad eliminare i velocisti, riuscendoci".

Forza del Team: Bevilacqua aggiunge: "Siamo alla 4^ vittoria in 4 corridori differenti (Persico, Gomez, Quarante e Umbri) questo vuol dire che il gruppo è forte. Oggi voglio sottolineare anche la prova generosa di Alessandro Verre e Davide Boscaro".

ORDINE D'ARRIVO:

1 UMBRI Gidas Colpack Ballan
2 TAROZZI Manuele InEmiliaRomagna
3 FURLAN Matteo Iseo Serrature Rime Carnovali
4 RACCANI Simone Zalf Euromobil Fior
5 SERRANO Javier Esp - Biesse Arvedi
6 CORRADINI Michele Viris Vigevano
7 BERTONE Filippo Iseo Serrature Rime Carnovali
8 CARPENE Samuele General Store Essegibi F.lli Curia
9 BARONI Alessandro Gallina Ecotek Colosio
10 BALDI Francesco Overall Tre Colli

Redazione

Jasper Stuyven ha vinto la 112^ Milano-Sanremo

E-mail Stampa PDF

Jasper StuyvenIl corridore belga primo sul traguardo di via Roma davanti a Ewan e van Aert

Sanremo. Jasper Stuyven (Trek - Segafredo) ha vinto la 112a Milano-Sanremo presented by Eolo, prima Classica Monumento della stagione, davanti a Caleb Ewan (Lotto Soudal) e Wout van Aert (Jumbo-Visma).

RISULTATO FINALE
1 - Jasper Stuyven (Trek - Segafredo)- 299 km in 6h38'06" alla media di 45.064 km/h
2 - Caleb Ewan (Lotto Soudal) s.t.
3 - Wout van Aert (Jumbo-Visma) s.t.
4 - Peter Sagan (Bora - Hansgrohe) s.t.
5 - Mathieu van der Poel (Alpecin-Fenix) s.t.

Jasper Stuyven, subito dopo l'arrivo, ha dichiarato: "Non riesco ancora a credere di aver vinto la Milano-Sanremo! All'ultimo km, proprio prima dell'ultima curva, ho provato a recuperare un attimo, poi ho lanciato la mia volata. Dopo la discesa del Poggio avevo visto che c'erano ancora dei velocisti, ho capito che dovevo provare ad anticiparli e così ho fatto. Non è stata una strategia pensata prima della partenza ma piuttosto il mio istinto. È incredibile, non riesco a trovare le parole!"

( Photo credit: LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Alpozzi )

Redazione

Pagina 1 di 67