Ultimo aggiornamento03:44:28 AM GMT

Sei qui: Sport

Giulio Ciccone vince il torneo degli scalatori di The Challenge of Stars!

E-mail Stampa PDF

CicconeIl corridore italiano, già vincitore della classifica Gran Premio della Montagna al Giro d'Italia 2019, ha battuto in finale Thomas De Gendt e si è aggiudicato la prima edizione del torneo ad eliminazione diretta dedicato agli scalatori sulla piattaforma BKOOL

Milano - La sfida tra gli scalatori di The Challenge of Stars si è conclusa con il successo di Giulio Ciccone (Trek - Segafredo). Il corridore italiano ha preceduto il belga Thomas De Gendt (Lotto Soudal) nella sfida finale, lungo un tratto di 2,9 km della salita dello Stelvio, con pendenza media del 8.69% e punte fino al 12.75%. Lo scalatore abruzzese della Trek - Segafredo ha chiuso con un tempo di 7'44". 8'03" per Thomas De Gendt che proprio sul Passo dello Stelvio ha vinto una delle tappe più belle della sua carriera, trionfando nella 20esima frazione del Giro d'Italia 2012.

Il torneo si era aperto con i quarti di finale: Giulio Ciccone (Trek-Segafredo) ha battuto Jakob Fuglsang (Astana Pro Team), Simon Geschke (CCC Team) ha sconfitto Vincenzo Nibali (Trek-Segafredo), Thomas De Gendt (Lotto Soudal) si è imposto su Rafał Majka (BORA-Hansgrohe). Nell'ultimo quarto di finale, Warren Barguil (Team Arkéa Samsic) ha battuto Chris Froome (Team Ineos).

Nelle semifinali Giulio Ciccone ha sconfitto Simon Geschke mentre Thomas De Gendt ha battuto Warren Barguil, prima dell'epilogo finale con il successo dello scalatore abruzzese della Trek - Segafredo sul belga della Lotto Soudal.

Giulio Ciccone, vincitore del torneo degli scalatori di The Challenge of Stars ha detto: "È stata una bella competizione con tanti corridori importanti, anche se si tratta di un torneo virtuale è stato molto difficile raggiungere la vittoria. Thomas è partito fortissimo, è un corridore capace di esprimere una grande potenza in queste prove. Avevo calcolato quanta potenza poter sprigionare su questa salita quindi sono salito forte ma con il mio passo senza fare fuori soglia, sperando che lui rallentasse un po': per fortuna è andata bene. Mi è piaciuta tanto questa esperienza di The Challenge of Stars, è un format unico ed è una sfida vera, mi sono divertito, adesso mi godo un po' di relax".

Il secondo classificato Thomas De Gendt ha detto: "Mi è mancato poco per vincere oggi. Ad un certo punto avevo 7 secondi di vantaggio su Giulio ma nel finale non sono riuscito a spingere gli stessi watt come nella prima parte. Quando ho visto Giulio raggiungermi e poi superarmi ho capito che il mio sogno era finito. Conosco il modo in cui corre e di cosa è capace: sapevo che avrei dovuto iniziare a tutta e accumulare quanto più vantaggio sin dai primi metri. Ho provato a fare così, andando a tutta e cercando di rimanere davanti: stavo spingendo più di 500 watt ma non sono riuscito a mantenerli fino alla fine. Ho perso contro un ottimo scalatore, un ciclista emergente che oggi è stato più forte di me".

Le immagini del The Challenge of Stars saranno trasmesse in differita su Sky Sport Arena, questa sera, lunedì 25 maggio, alle 21:45.

Nella giornata di ieri successo per il corridore olandese Fabio Jakobsen che ha vinto il torneo dei velocisti di The Challenge of Stars, battendo in finale Filippo Ganna.

The Challenge of Stars è il primo torneo virtuale tra corridori professionisti ad eliminazione diretta organizzato da RCS Sport in collaborazione con BKOOL e con i partner Tissot, Enel e Vizual.

Scaricando l'app Vizual si potrà vivere un'esperienza di realtà aumentata inquadrando il logo di The Challenge of Stars, su qualsiasi piattaforma, anche attraverso la TV.

Redazione

La forza delle due ruote può rilanciare turismo ed economia. Errore limitare il bonus mobilità

E-mail Stampa PDF

ruote biciCicloturismo  propulsore per il rilancio del paese abbinandolo a turismo, enogastronomia e cultura

Serve una nuova visione del futuro se si vuole ridare vitalità al  e uscire dal "tunnel " dopo mesi drammatici in cui la pandemia oltre all'aspetto sanitario ha, fortemente, indebolito anche il sistema economico.
Il Governo con il Decreto Rilancio ha messo in campo una serie di interventi economici a sostegno di imprese e famiglie tra cui il "Bonus Mobilità" che consiste nel contributo per un massimo di 500 €. per l'acquisto di una bicicletta, bici elettrica o pedalata assistita, un monopattino elettrico e altri mezzi elettrici. Una iniziativa ottima a prima vista, ma che poi evidenzia " luci e ombre" in quanto il beneficio è limitato ai cittadini residenti in comuni con minimo 50 mila abitanti.
Un beneficio che la Città metropolitana di Bologna, grazie ad un lavoro lungimirante, ha esteso, oltre che ai residenti di Bologna e Imola, a tutti i cittadini metropolitani sui 55 comuni dell'area.
Su questa questione nasce la riflessione su cosa significhi una nuova visone del prossimo futuro, in un paese dove già oggi il caffè al bar pare non avere più lo stesso sapore, quel sapore dato dalla socialità e dal momento che rappresenta che va oltre l'aroma.
Non aver esteso il bonus a tutti significa non vedere la luce delle potenzialità del nostro meraviglioso paese che si estende, come un dipinto, tra mare e montagna, borghi medioevali e metropoli, sintetizzando: " non percepire bellezza e meraviglia vissute e raggiunte in modo diverso".
Pensare alla vacanza come un tour "non de France" dei musei italiani articolati in tutto il territorio, con itinerari dedicati scaricabili, analizzabili e programmabili mediante applicazioni per smartphone. La simbiosi e il fascino di nuove esperienze tra fatica e sudore, scenari paesaggistici e sapori enogastronomici.
Questo ritengo sia il punto, o meglio, quella luce che non è stata colta nella finalità del provvedimento. Oggi il mondo delle due ruote, che già sostiene un grande settore economico, può dare un ulteriore e determinante impulso alla ripartenza di un paese in cui nulla sarà più come prima.

Daniele Baldini

Ciclismo. The Challenge of Stars: oggi il via!

E-mail Stampa PDF

Mads PedersenOggi 8 velocisti si sfideranno nel primo torneo ad eliminazione diretta sulla piattaforma BKOOL. Domenica 24 maggio prenderà il via la sfida tra gli scalatori. Le immagini di The Challenge of Stars saranno trasmesse nei cinque continenti

 Mancano poche ore al via della sfida tra i velocisti con il primo tabellone di The Challenge of Stars dedicato alle migliori ruote veloci del gruppo (sabato 23 maggio dalle 16.30).

Tra le stelle al via anche il campione del mondo Mads Pedersen (in foto) che ha detto: "Domani sarà la prima volta che ci sfideremo virtualmente con questo formato. Sono curioso di scoprire cosa succederà. Penso che gareggiare l'uno contro l'altro, in queste sfide brevi e veloci, sarà interessante e offrirà sicuro intrattenimento anche per i tanti fan e amanti del ciclismo a cui sicuramente manca assistere alle corse".

The Challenge of Stars avrà distribuzione televisiva internazionale. Le immagini dell'evento saranno distribuite nei cinque continenti con VRT Sporza, l'emittente pubblica belga, come host broadcaster. Questi i media e i paesi dove poter vedere le sfide tra velocisti e scalatori:
•VRT Sporza, EEN – Belgio
•Sky Sport – Italia
•Eleven Sports – Italia, Portogallo, Polonia
•Sport 5 – Israele
•ESPN Latin America – Sud America
•ESPN Brasil - Brasile
•Win – Colombia
•FloBikes – USA & Canada
•Zhibo.tv – Cina
•Bilibili - China
•SuperSport – Sud Africa
•Olympic Channel – Global

In Italia copertura in live streaming dell'evento su Eleven Sports e Olympic Channel, oggi alle 16:30 per la sfida dei velocisti e domenica 24 maggio, alle 16:30, per la sfida degli scalatori.

Le immagini di The Challenge of Stars saranno inoltre trasmesse in differita su Sky Sport Arena, lunedì 25 maggio alle 21:45 per entrambi i tabelloni.

Sarà possibile seguire le sfide sulla pagina Facebook di The Challenge of Stars con le immagini dei due tornei in diretta anche sui siti web di Gazzetta dello Sport, Marca e Il Corriere della Sera.

Il primo torneo virtuale tra corridori professionisti ad eliminazione diretta organizzato da RCS Sport in collaborazione con BKOOL e con i partner Tissot ed Enel, si svolgerà oggi, sabato 23 maggio con il tabellone dei velocisti (quarti di finale, semifinali e finale). Si parte con:
•Pascal Ackermann (BORA-Hansgrohe) vs Nacer Bouhanni (Team Arkéa Samsic)
•Fabio Jakobsen (Deceuninck - Quick Step) vs Mads Pedersen (Trek - Segafredo)
•Caleb Ewan (Lotto Soudal) vs Tim Merlier (Alpecin-Fenix)
•Matteo Trentin (CCC Team) vs Filippo Ganna (Team Ineos)

I velocisti si sfideranno virtualmente, due alla volta, lungo 1200 metri con una pendenza media dello 0.97% e massima del 2.53%, con la campagna toscana che farà da cornice alle competizioni.

Domani, domenica 24 maggio, prenderà il via la sfida tra gli scalatori (quarti di finale, semifinali e finale): un tratto di 2,9 km della salita dello Stelvio, con pendenza media del 8.69% e punte fino al 12.75%. Questi gli accoppiamenti dei quarti di finale:
•Jakob Fuglsang (Astana Pro Team) vs Giulio Ciccone (Trek-Segafredo)
•Vincenzo Nibali (Trek-Segafredo) vs Simon Geschke (CCC Team)
•Rafał Majka (BORA-Hansgrohe) vs Thomas De Gendt (Lotto Soudal)
•Chris Froome (Team Ineos) vs Warren Barguil (Team Arkéa Samsic)

Redazione

L'Astana Pro Team vince la prima edizione del Giro d'Italia Virtual

E-mail Stampa PDF

GIRO ITALIA VIRTUAL ASTANANella Pink Race la Trek-Segafredo, seconda di giornata dietro l'Astana Women's Team, festeggia il successo nella generale

L'Astana Pro Team festeggia il successo nella prima edizione del Giro d'Italia Virtual con il quarto posto nella settima e ultima frazione del Giro d'Italia Virtual: 15,7 km pianeggianti, sul percorso completo della tappa 21 della Corsa Rosa (Cernusco sul Naviglio - Milano, Cronometro Tissot).

Filippo Ganna (22'31", miglior tempo individuale) e Jonathan Milan hanno fatto segnare il miglior tempo complessivo nella tappa odierna, 47'50", regalando il successo alla Nazionale Italiana, precedendo la Vini Zabù KTM di 15" e la Bahrain - McLaren di 20".

Il team kazako può finalmente celebrare la Maglia Rosa, dopo aver guidato la classifica generale del Giro d'Italia Virtual sin dalla prima tappa. Il Team Jumbo - Visma chiude al secondo posto a 49'57", terza la Androni Giocattoli - Sidermec a 1:01'25".

Nella Pink Race successo di tappa per l'Astana Women's Team (tempo complessivo di 52'46") con Katia Ragusa che ha fatto segnare il miglior tempo tra le donne (24'40") e Liliana Moreno. La Trek-Segafredo è seconda a 44", terza di giornata la Nazionale Italiana a 2'40".

La Trek-Segafredo, che oggi ha corso con Ellen Van Dijk e Letizia Paternoster, vince la prima edizione della Pink Race davanti alla Nazionale italiana a 24'07" e all'Astana Women's Team a 1:00'12".

La Trek-Segafredo, vincitrice della Pink Race

ISCRIZIONI, INFO E REGOLAMENTO SULLA NUOVA PIATTAFORMA WWW.GARMINVIRTUALRIDE.COM/IT 
Al Giro d'Italia Virtual possono partecipare tutti gli appassionati, italiani e stranieri, che siano in possesso di un account Garmin Connect. Basterà iscriversi gratuitamente al sito web www.garminvirtualride.com/it , caricare i file GPX delle sette tappe del Giro d'Italia Virtual e installarli sul proprio ciclocomputer Garmin Edge. Cosa serve ancora? Solo un rullo interattivo Tacx o di altro costruttore, su cui collocare la propria bicicletta, da connettere all'Edge. A questo punto il "ciclista" potrà partecipare a tutte le tappe nelle date come da calendario. L'iscrizione sarà valida per tutte le tappe del progetto. L'area di iscrizione verrà divisa in 4 gruppi: Amatori, Legends, Pro e Woman che avranno quattro classifiche distinte. La piattaforma è in quattro lingue mentre il regolamento in italiano e inglese.

GLI SPONSOR DEL GIRO D'ITALIA VIRTUAL BY ENEL
In attesa di poter vivere la Corsa Rosa lungo le strade d'Italia, parte il Giro d'Italia Virtual by Enel, l'esperienza digitale della Corsa Rosa in collaborazione con Garmin Edge e Tacx e con gli official sponsor Castelli, Bianchi, NAMEDSPORT, Segafredo e Toyota.

RACCOLTA FONDI PER LA CROCE ROSSA ITALIANA ATTRAVERSO RETE DEL DONO
Il Giro d'Italia Virtual vivrà anche di un'iniziativa di raccolta fondi sul portale www.retedeldono.it/giro. Per tutto il periodo del Giro d'Italia Virtual, fino al 10 maggio, si potrà donare a favore della Croce Rossa Italiana che è attiva in prima linea fin dall'inizio dell'allerta Covid-19 con molteplici ruoli, tra cui soccorso in emergenza, supporto sanitario, psicologico, logistico, informativo, di controllo, screening e sta svolgendo molte altre attività cruciali nella battaglia contro questa epidemia. La campagna di crowdfunding si appoggia sulla piattaforma Rete del Dono, partner storico di RCS Sport, già coordinatore dei più importanti charity Program legati al mondo dello sport tra cui Milano Marathon e Gran Fondo Strade Bianche. Nelle ultime settimane Rete del Dono ha attivato oltre 70 campagne di raccolta fondi finalizzate all'emergenza Covid-19.
Inoltre Castelli si impegna a donare 5 euro alla Croce Rossa Italiana per ogni #Giro102 Race Jersey che verrà acquistata attraverso il sito http://castelli-cycling.com/

Redazione

Oggi cronometro, ultima tappa del Giro d'Italia Virtual

E-mail Stampa PDF

Primoz RogličUltima 'prova contro il tempo decisiva per la vittoria del Giro d'Italia Vrtual e della Pink Race

Oggi, Sabato 9 maggio,  prenderà il via la settima e ultima prova del Giro d'Italia Virtual: 15,7 km pianeggianti, sul percorso completo della tappa 21 della Corsa Rosa (Cernusco sul Naviglio - Milano, Cronometro Tissot).

Dopo le prime sei prove, la Classifica Generale vede l'Astana Pro Team in Maglia Rosa con un vantaggio di 48'26" sul Team Jumbo - Visma e di 1:00'43" sulla Androni Giocattoli - Sidermec.

I TEAM E I CORRIDORI AL VIA
La settima frazione vedrà contrapposti i portacolori dell'Astana Pro Team Manuele Boaro e Davide Martinelli, che cercheranno di difendere il primato del team kazako consolidato nelle sei tappe precedenti, Primoz Roglič (vincitore Vuelta a España 2019 e terzo nella Corsa Rosa 2019) e Tobias Foss per il Team Jumbo - Visma. Il Campione del mondo su pista nella disciplina dell'inseguimento Filippo Ganna e l'Under 23 Jonathan Milan difenderanno i colori della Nazionale italiana.
•ASTANA PRO TEAM, Manuele Boaro e Davide Martinelli
•TEAM BAHRAIN-MCLAREN, Domen Novak e Grega Bole
•TEAM JUMBO – VISMA, Primoz Roglič e Tobias Foss
•ANDRONI GIOCATTOLI - SIDERMEC, Mattia Viel e Matteo Spreafico
•BARDIANI CSF FAIZANÈ, Vincenzo Albanese e Marco Benfatto
•VINI ZABÙ KTM, Simone Bevilacqua e Veljko Stojnic
•NAZIONALE ITALIANA, Filippo Ganna e Jonathan Milan

LEGENDS
I grandi ex torneranno a sfidarsi domenica con Alessandro Ballan, insieme a Matteo Montaguti, Ivan Basso, Stefano Garzelli, Claudio Chiappucci, Andrea Tafi, Stefano Allocchio e Alessandro Bertolini.

PINK RACE
Tra le donne guida il team Trek-Segafredo con 22'11" sulla Nazionale italiana e 1:00'56" sull'Astana Women's Team.

I TEAM E LE ATLETE AL VIA
Arianna Fidanza e Elena Pirrone difenderanno i colori della Nazionale italiana nella sfida che vedrà protagoniste tra le altre la pluri medagliata Letizia Paternoster, tre medaglie ai Mondiali su pista, altre tre agli Europei su pista e quattro medaglie agli Europei su strada, Ellen Van Dijk (Trek-Segafredo), Katia Ragusa e Liliana Moreno (Astana Women's Team).
•ASTANA WOMEN'S TEAM, Katia Ragusa e Liliana Moreno
•TREK–SEGAFREDO, Ellen Van Dijk e Letizia Paternoster
•NAZIONALE ITALIANA, Arianna Fidanza e Elena Pirrone

Katia Ragusa (in foto), insieme alla compagna di squadra Liliana Moreno, sarà impegnata sabato per l'Astana Women's Team nella Pink Race
LA TAPPA DI SABATO
Tappa 21 – da sabato 9 e domenica 10 maggio
Cernusco sul Naviglio > Milano, Cronometro Tissot (Tappa Completa 15,7 Km – Dislivello 30)

ISCRIZIONI, INFO E REGOLAMENTO SULLA NUOVA PIATTAFORMA WWW.GARMINVIRTUALRIDE.COM/IT
Al Giro d'Italia Virtual possono partecipare tutti gli appassionati, italiani e stranieri, che siano in possesso di un account Garmin Connect. Basterà iscriversi gratuitamente al sito web www.garminvirtualride.com/it, caricare i file GPX delle sette tappe del Giro d'Italia Virtual e installarli sul proprio ciclocomputer Garmin Edge. Cosa serve ancora? Solo un rullo interattivo Tacx o di altro costruttore, su cui collocare la propria bicicletta, da connettere all'Edge. A questo punto il "ciclista" potrà partecipare a tutte le tappe nelle date come da calendario. L'iscrizione sarà valida per tutte le tappe del progetto. L'area di iscrizione verrà divisa in 4 gruppi: Amatori, Legends, Pro e Woman che avranno quattro classifiche distinte. La piattaforma sarà in quattro lingue mentre il regolamento in italiano e inglese.

GLI SPONSOR DEL GIRO D'ITALIA VIRTUAL BY ENEL
In attesa di poter vivere la Corsa Rosa lungo le strade d'Italia, parte il Giro d'Italia Virtual by Enel, l'esperienza digitale della Corsa Rosa in collaborazione con Garmin Edge e Tacx e con gli official sponsor Castelli, Bianchi, NAMEDSPORT, Segafredo e Toyota.

RACCOLTA FONDI PER LA CROCE ROSSA ITALIANA ATTRAVERSO RETE DEL DONO
Il Giro d'Italia Virtual vivrà anche di un'iniziativa di raccolta fondi sul portale www.retedeldono.it/giro. Per tutto il periodo del Giro d'Italia Virtual, fino al 10 maggio, si potrà donare a favore della Croce Rossa Italiana che è attiva in prima linea fin dall'inizio dell'allerta Covid-19 con molteplici ruoli, tra cui soccorso in emergenza, supporto sanitario, psicologico, logistico, informativo, di controllo, screening e sta svolgendo molte altre attività cruciali nella battaglia contro questa epidemia. La campagna di crowdfunding si appoggia sulla piattaforma Rete del Dono, partner storico di RCS Sport, già coordinatore dei più importanti charity Program legati al mondo dello sport tra cui Milano Marathon e Gran Fondo Strade Bianche. Nelle ultime settimane Rete del Dono ha attivato oltre 70 campagne di raccolta fondi finalizzate all'emergenza Covid-19.
Inoltre Castelli si impegna a donare 5 euro alla Croce Rossa Italiana per ogni #Giro102 Race Jersey che verrà acquistata attraverso il sito http://castelli-cycling.com/

Redazione

Fuglsang 1º e Lutsenko 3º dominano a Sestriere ipotecando la Maglia Rosa per l'Astana Pro Team

E-mail Stampa PDF

Jakob FuglsangQuando manca solo l'ultima tappa, la cronometro di Milano, l'Astana Pro Team è a un passo dalla Maglia Rosa finale che verrà assegnata sabato

È stata l'Astana Pro Team a vincere la sesta frazione del Giro d'Italia Virtual: 31,5 km e 1.180 metri di dislivello con l'arrivo in salita di Sestriere, parte finale della tappa 20 della Corsa Rosa (Alba - Sestriere, da Briancon). Jakob Fuglsang - in foto - (1:06'04", miglior tempo individuale) e Alexey Lutsenko hanno fatto segnare il miglior tempo complessivo, 2:13'24", regalando il successo a l'Astana Pro Team, precedendo la Bardiani CFS Faizanè di 5'47" e la Nazionale Italiana di 10'46". Il team kazako conserva la Maglia Rosa e incrementa il vantaggio nella generale: 48'26" sul Team Jumbo - Visma, secondo e 1:00'43" sulla Androni Giocattoli - Sidermec, terza.

Nella Pink Race successo di tappa per l'Astana Women's Team (tempo complessivo di 2:45'48") con Katia Ragusa che ha fatto segnare il miglior tempo tra le donne (1:16'54") e Liliana Moreno. Nazionale Italiana seconda a 9'35", Trek-Segafredo terza di giornata a 10'35".

La Trek-Segafredo conserva la testa nella generale con 22'11" sulla Nazionale italiana e 1:00'56" sull'Astana Women's Team.

Sabato 9 maggio, appuntamento con la cronometro individuale finale sul tracciato della tappa 21 della Corsa Rosa, Cernusco sul Naviglio-Milano, Cronometro Tissot (Tappa Completa 15,7 Km – Dislivello 30), che deciderà i vincitori del Giro d'Italia Virtual e della Pink Race.

Katia Ragusa ha fatto segnare il miglior tempo tra le donne (1:16'54")

ISCRIZIONI, INFO E REGOLAMENTO SULLA NUOVA PIATTAFORMA WWW.GARMINVIRTUALRIDE.COM/IT

Al Giro d'Italia Virtual possono partecipare tutti gli appassionati, italiani e stranieri, che siano in possesso di un account Garmin Connect. Basterà iscriversi gratuitamente al sito web www.garminvirtualride.com/it, caricare i file GPX delle sette tappe del Giro d'Italia Virtual e installarli sul proprio ciclocomputer Garmin Edge. Cosa serve ancora? Solo un rullo interattivo Tacx o di altro costruttore, su cui collocare la propria bicicletta, da connettere all'Edge. A questo punto il "ciclista" potrà partecipare a tutte le tappe nelle date come da calendario. L'iscrizione sarà valida per tutte le tappe del progetto. L'area di iscrizione verrà divisa in 4 gruppi: Amatori, Legends, Pro e Woman che avranno quattro classifiche distinte. La piattaforma è in quattro lingue mentre il regolamento in italiano e inglese.

GLI SPONSOR DEL GIRO D'ITALIA VIRTUAL BY ENEL

In attesa di poter vivere la Corsa Rosa lungo le strade d'Italia, parte il Giro d'Italia Virtual by Enel, l'esperienza digitale della Corsa Rosa in collaborazione con Garmin Edge e Tacx e con gli official sponsor Castelli, Bianchi, NAMEDSPORT, Segafredo e Toyota.

RACCOLTA FONDI PER LA CROCE ROSSA ITALIANA ATTRAVERSO RETE DEL DONO

Il Giro d'Italia Virtual vivrà anche di un'iniziativa di raccolta fondi sul portale www.retedeldono.it/giro. Per tutto il periodo del Giro d'Italia Virtual, fino al 10 maggio, si potrà donare a favore della Croce Rossa Italiana che è attiva in prima linea fin dall'inizio dell'allerta Covid-19 con molteplici ruoli, tra cui soccorso in emergenza, supporto sanitario, psicologico, logistico, informativo, di controllo, screening e sta svolgendo molte altre attività cruciali nella battaglia contro questa epidemia. La campagna di crowdfunding si appoggia sulla piattaforma Rete del Dono, partner storico di RCS Sport, già coordinatore dei più importanti charity Program legati al mondo dello sport tra cui Milano Marathon e Gran Fondo Strade Bianche. Nelle ultime settimane Rete del Dono ha attivato oltre 70 campagne di raccolta fondi finalizzate all'emergenza Covid-19.
Inoltre Castelli si impegna a donare 5 euro alla Croce Rossa Italiana per ogni #Giro102 Race Jersey che verrà acquistata attraverso il sito http://castelli-cycling.com/.

Redazione

Il Giro d’Italia riprogrammato per l’autunno

E-mail Stampa PDF

GIRO CARAPAZAd agosto già alcune delle classiche che vengono disputate a  primavera, Tirreno – Adriatico a settembre

E' stato comunicato da parte dell'UCI parte del nuovo calendario per la stagione ciclistica professionisti di quest'anno che ha causa dell'emergenza sanitaria è stata interrotta. Il Giro d'Italia, che doveva prendere il via da Budapest questo mese, è stato programmato dal 3 al 25 ottobre 2020. La stagione, comunque, dovrebbe riprendere già ad agosto con la Strade Bianche e Strade Bianche Women (1 agosto 2020) , Milano-Sanremo ( 8 agosto 2020) e Tirreno – Adriatico ( 7-14 settembre 2020). Una ripresa auspicabile sia per il mondo sportivo e non in quanto oltre girare le ruote, nel caso specifico, gira in volano dell'occupazione per tante persone che oggi vivono nell'incertezza.

Redazione

Giro d'Italia Virtual. Il Team Jumbo-Visma vince la tappa dei Laghi di Cancano

E-mail Stampa PDF

Robert GesinkRobert Gesink e Steven Kruijswijk, primo e terzo, conquistano la quinta tappa. Nella Pink Race successo di tappa per la Nazionale italiana con le prove di Soraya Paladin e Erica Magnaldi

È stato il Team Jumbo - Visma a vincere la quinta frazione del Giro d'Italia Virtual: 30 km e 710 metri di dislivello con l'arrivo in salita di Laghi di Cancano (Parco Nazionale dello Stelvio), parte finale della tappa 18 della Corsa Rosa (Pinzolo - Laghi di Cancano, da Bocca del Braulio).
Robert Gesink - in foto - (53'05", miglior tempo individuale) e Steven Kruijswijk hanno fatto segnare il miglior tempo complessivo, 1:47'27", regalando il successo al Team Jumbo - Visma, precedendo l'Astana Pro Team di 7'53" (con Jakob Fuglsang secondo a 39" da Gesink) e l'Androni Giocattoli - Sidermec di 19'48".

Il team kazako, grazie alle prestazioni di Jakob Fuglsang e Ion Izaguirre, conserva la Maglia Rosa con un vantaggio di 26'15" sul Team Jumbo - Visma e di 38'07" sulla Androni Giocattoli - Sidermec.

Nella Pink Race successo di tappa per la Nazionale Italiana (tempo complessivo di 02:10'10") con Soraya Paladin e Erica Magnaldi. Astana Women's Team a 2'07", con Katia Ragusa che ha fatto segnare il miglior tempo tra le donne (59'30"); Trek-Segafredo terza di giornata a 6'28".

La Trek-Segafredo conserva la testa nella generale con 23'11" sulla Nazionale italiana e 1:11'31" sull'Astana Women's Team.

Soraya Paladin, seconda a 2'36" da Katia Ragusa, ha portato al successo di tappa la Nazionale Italiana insieme a Erica Magnaldi

ISCRIZIONI, INFO E REGOLAMENTO SULLA NUOVA PIATTAFORMA WWW.GARMINVIRTUALRIDE.COM/IT
Al Giro d'Italia Virtual possono partecipare tutti gli appassionati, italiani e stranieri, che siano in possesso di un account Garmin Connect. Basterà iscriversi gratuitamente al sito web www.garminvirtualride.com/it , caricare i file GPX delle sette tappe del Giro d'Italia Virtual e installarli sul proprio ciclocomputer Garmin Edge. Cosa serve ancora? Solo un rullo interattivo Tacx o di altro costruttore, su cui collocare la propria bicicletta, da connettere all'Edge. A questo punto il "ciclista" potrà partecipare a tutte le tappe nelle date come da calendario. L'iscrizione sarà valida per tutte le tappe del progetto. L'area di iscrizione verrà divisa in 4 gruppi: Amatori, Legends, Pro e Woman che avranno quattro classifiche distinte. La piattaforma è in quattro lingue mentre il regolamento in italiano e inglese.

GLI SPONSOR DEL GIRO D'ITALIA VIRTUAL BY ENEL
In attesa di poter vivere la Corsa Rosa lungo le strade d'Italia, parte il Giro d'Italia Virtual by Enel, l'esperienza digitale della Corsa Rosa in collaborazione con Garmin Edge e Tacx e con gli official sponsor Castelli, Bianchi, NAMEDSPORT, Segafredo e Toyota.

RACCOLTA FONDI PER LA CROCE ROSSA ITALIANA ATTRAVERSO RETE DEL DONO
Il Giro d'Italia Virtual vivrà anche di un'iniziativa di raccolta fondi sul portale www.retedeldono.it/giro. Per tutto il periodo del Giro d'Italia Virtual, fino al 10 maggio, si potrà donare a favore della Croce Rossa Italiana che è attiva in prima linea fin dall'inizio dell'allerta Covid-19 con molteplici ruoli, tra cui soccorso in emergenza, supporto sanitario, psicologico, logistico, informativo, di controllo, screening e sta svolgendo molte altre attività cruciali nella battaglia contro questa epidemia. La campagna di crowdfunding si appoggia sulla piattaforma Rete del Dono, partner storico di RCS Sport, già coordinatore dei più importanti charity Program legati al mondo dello sport tra cui Milano Marathon e Gran Fondo Strade Bianche. Nelle ultime settimane Rete del Dono ha attivato oltre 70 campagne di raccolta fondi finalizzate all'emergenza Covid-19.
Inoltre Castelli si impegna a donare 5 euro alla Croce Rossa Italiana per ogni #Giro102 Race Jersey che verrà acquistata attraverso il sito http://castelli-cycling.com/.

Redazione

Ciclismo. Lookdown al termine, si riparte. Fausto Masnada: “situazione surreale”

E-mail Stampa PDF

Fausto Masnada CCC TEAML'intervista al giovane e talentuoso alfiere del CCC Team su come ha vissuto questo periodo. "Ne usciremo un po' tutti cambiati..."

Sul mondo degli appassionati delle due ruote, dai professionisti agli amatori, da lunedì 4 maggio risorge, anche se tenue, il sole dopo la lunga e fredda notte del lookdown. Due mesi di quarantena forzata tra le mura di casa in attesa, ogni giorno, di notizie sulla pandemia dal bollettino quotidiano del Capo della Protezione Civile che nei primi periodi più che confortare rendeva la notte ancora più buia, fredda e angosciante. Una delle zone dell'Italia più colpite per vittime e contagiati da coronavirus è Bergamo, città in cui vive un campione delle due ruote, Fausto Masnada, che come tanti ciclisti si appresta a ricominciare una stagione che all'orizzonte non è ancora limpida ma, si spera, possibile con la partenza del Tour de France a fine agosto.
Tra gli appassionati di ciclismo, che sperano di riposare i rulli in cantina, è tanta la curiosità di come questi ragazzi "campioni", hanno trascorso il periodo di restrizioni, come ripartiranno e che obiettivi si pongono per quel che resta della stagione in corso. A tale riguardo, con grande piacere, ho sentito telefonicamente Fausto Masnada a cui ho posto alcune domande:

Come hai trascorso le giornate nel periodo di quarantena?
Sono restato a Bergamo ed i primi periodi sono stati veramente tragici, giorno e notte di continuo le sirene delle ambulanze, ora la situazione è migliorata. Due mesi, comunque, sono un periodo lungo e frustrante per il fatto di vivere in una "situazione surreale" legata alla pandemia. La prima settimana di quarantena ho staccato definitivamente, anche per resettare il tutto, nella consapevolezza che la cosa sarebbe stata lunga. Poi ho iniziato con i rulli una/due volte al giorno con sedute di un'ora/un'ora e mezza ed esercizi a corpo libero. Praticamente la routine quotidiana è colazione, rulli, pranzo, rulli, esercizi, cena e dormire.

A proposito di rulli, sono state attivate iniziative e gare virtuali, cosa ne pensi?
Si sono a conoscenza di queste iniziative, sabato forse parteciperò alla tappa del Giro d'Italia Virtual con la maglia della nazionale, la scorsa settimana ho corso l'ultima tappa del Giro di Svizzera virtuale con la maglia CCC Team, ma sinceramente non ho un buon feeling con le corse virtuali, mi manca il fatto di non sentire il brivido della corsa e l'emozione delle persone che ti tifano; comunque in questo periodo è stato uno strumento per far passare più velocemente il tempo e mantenere connesse le persone al mondo del ciclismo. Sinceramente spero che si riparta con il ciclismo reale.

Con l'utilizzo dei rulli si riesce a mantenere la condizione fisica?
La condizione tendenzialmente si perde, comunque l'allenamento sui rulli è molto impegnativo e l'utilizzo quotidiano significa salvaguardare il lavoro svolto nell'inverno, tenendo conto che alla prima corsa ci sono tre mesi si riparte, comunque, con una buona base su cui lavorare.

Lunedì si riparte con gli allenamenti su strada, come pensi di impostare la preparazione?
L'impostazione della preparazione sarà difficile da valutare fino a quando non ci sarà un calendario definitivo che dovrebbe uscire verso metà maggio, comunque si dovrà arrivare ad agosto con il picco massimo della condizione. Per quanto mi riguarda, ritengo che in questi tre mesi il mio preparatore mi imposterà una preparazione abbastanza spinta e non blanda, anche perché non c'è il tempo per raggiungere la condizione ottimale con le gare.

Tour de France, Giro d'Italia e Vuelta hai già obiettivi e programmi?
Il mio programma di inizio stagione era partecipare al Giro d'Italia e Vuelta ma penso che con la nuova programmazione le due corse si accavalleranno per cui non so... valuterò. L'importante è comunque fare un grande giro ma fino a quando non ci saranno date certe è difficile decidere. In questo momento è difficile fare programmi a lungo termine, anche perché nulla è certo, io comunque sto facendo il massimo per mantenere una condizione ad alto livello. Credo comunque che da questa esperienza ne usciremo po' tutti cambiati....

Daniele Baldini

Pagina 1 di 52