Ultimo aggiornamento06:48:41 AM GMT

Sei qui: Cronaca Articoli "Abbracciamo l’Italia" La straordinaria storia di Loretta Pavan raccontata da Gianni Nizzero

"Abbracciamo l’Italia" La straordinaria storia di Loretta Pavan raccontata da Gianni Nizzero

E-mail Stampa PDF
copertina ABBRACCIAMO LITALIA

7.000 km di speranza, solidarietà, fatica e bellezza nell'estate della epidemia. Prefazione di Davide Cassani

Uscirà, non a caso, l'8 marzo, il libro che celebra la forza di una donna incredibile e che racconta il suo viaggio in sella attraverso tutta l'Italia, in totale autonomia per sostenere i malati oncologici e per dare un abbraccio simbolico a tutti gli italiani. La straordinaria storia di Loretta Pavan tra passione, ostacoli e coraggio raccontata nel libro di Gianni Nizzero.

La protagonista.
La storia di Loretta la conoscono in molti: sessantenne ex imprenditrice di successo, nel 2006 le viene diagnosticato un tumore al seno, la stessa tremenda malattia che si è portata via, in giovane età, le sue due sorelle, morte a 9 mesi l'una dall'altra. Segue un periodo frenetico fatto di ricoveri, interventi, terapie ma anche di intere giornate in ufficio, riunioni estenuanti e bilanci da fare. Loretta comincia a riflettere e, aiutata della sua oncologa, la Dott.ssa Marcella Gulisano, decide di cambiare vita: abbandona l'azienda e sale in bici. Da questo momento inizia la sua seconda vita sempre in sella ed è forse la Loretta ciclista che vale la pena raccontare. E' il 2008 quando Loretta sale in sella, da allora non smette più di pedalare, chilometro dopo chilometro entra nel mondo randonnée: né forte né piano ma lontano.
Porta a termine sfide incredibili come la Parigi- Brest- Parigi (1.200 km con 12.000 metri di dislivello) in 78 ore oppure la Pinerolo- Barcellona – Pinerolo (1.600 km con 20.000 metri di dislivello) in 145 ore. Nel 2017 scala 56 volte il Monte Grappa, cima magica che lei chiama "la mia montagna." Nel 2018 conquista Capo Nord, 4.200 km in venti giorni: una soddisfazione incredibile che le dà la carica per continuare a pedalare.
In sella, Loretta, riassapora il piacere di stare a contatto con la natura e la sua spiritualità, allontana i cattivi pensieri e sogna il suo futuro.
Il 23 aprile 2019 parte per il giro delle Repubbliche Marinare, un meraviglioso percorso di 2.300 km con 20.000 mt di dislivello che toccherà Venezia, Genova, Pisa e Amalfi.
Dieci giorni in giro per l'Italia con il compagno di avventure Giorgio Murari in totale autonomia, senza nessun tipo di supporto.
Il 3 agosto dello stesso anno affronta un giro incredibile alla volta di Tarifa, piccola cittadina all'estremo sud della Spagna: 3.000 km con 28.000 mt di dislivello.
Una vera forza della natura, una donna con una determinazione rara intenzionata a fare del bene a sé stessa ma soprattutto agli altri: da sempre dedica le sue imprese e le sue fatiche al reparto di Oncologia dell'Ospedale di Vicenza e agli "Amici del Quinto Piano" di cui diventa testimonial e sostenitrice!

Il libro
Loretta e Giorgio Murari, suo fidato compagno di pedalate, avevano programmato un altro itinerario per l'estate 2020 ma la pandemia ha sconvolto tutti i loro piani e decidono di rendere omaggio al Bel Paese attraversandone tutto il perimetro.
"Dietro ad ogni problema c'è un'opportunità": questo lo spirito con cui Loretta e Giorgio hanno deciso di reinventare il loro viaggio e trasformare l'avventura in un forte abbraccio simbolico all'Italia.
"Abbracciamo l'Italia" così hanno definito il progetto che li ha visti protagonisti in sella: un percorso di 7.000 km, con un dislivello di 70.00 metri da affrontare in 40 giorni, in totale autonomia, da nord a sud, isole comprese. Un racconto da leggere tutto d'un fiato che spazia dalla incredibile storia della protagonista al diario di viaggio giorno per giorno attraverso l'Italia, nei mesi del Covid: la cronaca giornaliera, gli incontri casuali e quelli organizzati con altre associazioni che si occupano di sostegno ai malati di tumore.
L'autore Gianni Nizzero, ex caporedattore di un quotidiano e corrispondente Rai, racconta magistralmente questa avventura con curiosi aneddoti e tanto materiale fotografico e con quella passione che solo un ciclista come lui poteva far emergere.
Davide Cassani, ct della nazionale ciclismo firma la prefazione e scrive: "Per me la vita è una scelta dopo l'altra. E io scelgo di fare Squadra con chi sta combattendo una battaglia difficile, dura e anche ingiusta. Contro una malattia che vorremmo non esistesse per nessuno." Altri sportivi famosi come Pippo Pozzato e Alberto Tomba dedicano parole di profonda stima per Loretta ciclista e donna.

L'obiettivo
"Pedalando ho imparato ad affrontare la malattia e a dedicarmi alle persone che vivono la mia stessa situazione" racconta "lotto per me e per gli altri"; Loretta infatti da anni sostiene, con le raccolte fondi abbinate alle sue imprese, gli Amici del Quinto Piano: un gruppo di volontari con l'obiettivo di sostenere i malati oncologici, gli ex malati e i loro familiari attraverso il coinvolgimento degli stessi in attività legate alla cultura, al benessere, all'alimentazione e alla promozione dei diritti del malato.
La vendita di questo libro avrà uno scopo molto nobile ed ambizioso: supportare "SPES - Servizio Psicologico Empatico Solidale" un ambulatorio nato per dare sostegno psicologico al paziente oncologico e alla famiglia che in due anni di attività ha seguito 160 pazienti. Durante questa emergenza il paziente oncologico ha dovuto affrontare un ulteriore disagio causato dalla paura di entrare in contatto con il Covid 19 rischiando quindi di compromettere ulteriormente le difese immunitarie, la richiesta di un supporto psicologico è aumentata notevolmente: ecco quindi la necessità di aumentare in termini di ore il servizio offerto ai pazienti. Tutto il ricavato della vendita del libro servirà proprio a supportare le nuove esigenze dell'ambulatorio diretto dalla Dott.ssa Paola Onestini in collaborazione con il personale medico e infermieristico dell'Unità Operativa di Oncologia.

Per acquistare il libro www.amicidelquintopiano.it

Redazione