Ultimo aggiornamento03:44:28 AM GMT

Sei qui: Attualità Articoli Coronavirus: SIULP, grazie al Governatore De Luca per i test rapidi ai Poliziotti

Coronavirus: SIULP, grazie al Governatore De Luca per i test rapidi ai Poliziotti

E-mail Stampa PDF
Tampone

Salvaguardia operatività medici, sanitari e Forze di polizia è priorità per arginare contagio e sconfiggere pandemia

Ringrazio a nome di tutte le donne e gli uomini in uniforme il Presidente Vicenzo De Luca, Governatore della Campania, per aver accolto l'appello del SIULP Napoli di sottoporre i poliziotti partenopei ai test rapidi COVID-19, sino a quando perdura l'assenza dei tamponi, il personale appartenente alla Polizia di Stato che operano in quella città, auspicando che tale profilassi sia prevista anche per tutti quelli che operano nella sua regione.

Salvaguardare l'operatività delle Forze di polizia, ma anche del soccorso pubblico come quella dei medici e dei sanitari che rappresentano il fronte dove si combatte la battaglia contro questa pandemia, è fondamentale per arginare e sconfiggere il propagarsi della malattia e quindi per garantire la salute ma soprattutto l'ordine e la sicurezza pubblica in un territorio che, più degli altri, risente di una ramificazione delle criminalità organizzata che, oggi più che mai, tenta di sostituirsi allo Stato per guadagnare un esteso consenso sociale che possa agevolare i propri loschi affari

Questo intervento, che si affianca al lavoro già svolto dalla Dipartimento della P.S. e dalla Direzione Centrale di Sanità della Polizia di Stato in particolare, è determinante per rassicurare chi è esposto in prima linea al contagio e che oggi, più che mai, è chiamato in quella realtà a svolgere una delicata funzione di contrasto all'azione della criminalità che, senza remore alcune, soffia sul vento del disordine per acquisire un controllo del territorio che possa godere anche del consenso popolare.

Così Felice Romano, Segretario Generale del SIULP, commenta la lettera della Regione Campania che accoglie l'appello lanciato dal SIULP Napoli per sottoporre i poliziotti alla prova del tampone o dei test rapidi COVID-19.-.

Una scelta lungimirante e fondamentale, sottolinea Romano, necessaria per garantire chi, in prima linea oggi lavora incessantemente per garantire il contrastare del contagio ma anche tutte le esplosive situazioni che ne potrebbero scaturire in un contesto già provato da mille problematiche che hanno grave ricaduta sulla tenuta dell'ordine e della sicurezza pubblica.

Per questo ringraziamo il Governatore De Luca per la disponibilità dimostrata e anche per la lungimiranza nel comprendere quanto sia fondamentale l'operatività delle Forze di polizia in quel territorio qualora il contagio dovesse assumere proporzioni preoccupanti.

Ecco perché, conclude Romano, nel ringraziare anche tutte le persone della Regione Campania che si sono adoperate affinché questa profilassi si concretizzasse, auspichiamo ora che la Questura di Napoli, peraltro in linea con le indicazioni della Direzione Centrale di Sanità del Dipartimento della P.S., si attivi immediatamente per concordare le modalità e i tempi per garantire tutti i poliziotti che volontariamente vogliono sottoporsi al test di poterlo fare il prima possibile. Giacché mettere in sicurezza chi è più esposto in prima linea in questa guerra contro un nemico invisibile ed estremamente insidioso, ma che si può sconfiggere se tutti ci aiutiamo a rispettare le regole che occorrono e che ci siamo dati oltre che salvaguardare chi lo combatte quotidianamente, è una priorità ineludibile. Lo dobbiamo ai medici e ai sanitari che stanno lavorando incessantemente con la speranza di vincere questa guerra il prima possibile, così come lo dobbiamo ai nostri defunti perché la loro morte non sia vana.

Redazione